Glossario

Calibro

Il calibro è la dimensione di fabbricazione delle piastrelle. 

Classe di scelta

La classe di scelta caratterizza la fornitura. 

Dislivello

Differenza di livello fra le superfici di due piastrelle adiacenti, separate da una fuga o da un giunto di dilatazione

Durabilità

Capacità della piastrellata di mantenere nel tempo le proprie caratteristiche

Durezza

Con la parola “durezza” si indica la resistenza all’abrasione su una scala da 5 (molto resistente) a 1 (poco resistente)

Finitura superficiale

Per finitura superficiale si intende la fase di lavorazione di un pezzo per ottenere determinate condizioni di rugosità superficiale e di tolleranze formali e dimensionali. 

Fuga

Spazio fra piastrelle adiacenti

Giunto

Discontinuità interruzione della piastrellata ceramica 

Giunto di dilatazione

Interessa lo spessore del solo rivestimento ceramico, ha la funzione di suddividere piastrellature  esterne in campi più ridotti e di forma approssimativa quadrata, allo scopo di limitare le sollecitazioni meccaniche correlate alle escursioni termiche.

Giunto di frazionamento

Interessa lo spessore del rivestimento ceramico e parte dello spessore del supporto. Suddivide piastrellature esterne in campi più ridotti e di forma approssimativamente quadrata.

Giunto perimetrale

Si deve predisporre al perimetro della piastrellatura, per esempio nel caso di piastrellatura a pavimento dove questa confina con elementi in elevazione, quali pilastri, muri, cordoli.

Giunto strutturale

Si deve predisporre in corrispondenza di giunti presenti nella struttura e deve interessare necessariamente sia il rivestimento ceramico che il supporto in tutto il suo spessore.

Grès porcellanato

Le piastrelle in grès porcellanato sono ottenute tramite il processo di sinterizzazione di argille ceramiche, feldspati, caolini e sabbia, materie prime che vengono prima macinate (trasformate in barbottina), poi finemente atomizzate fino a raggiungere una polvere a granulometria omogenea adatta alla pressatura.

Il formato 80X80 è considerato un grande formato

Piastrella lappata

Piastrella in ceramica generalmente non smaltata la cui superficie è sta sottoposta ad un trattamento meccanico di rimozione controllata dello strato più superficiale, in modo da impartire brillantezza alla superficie.

Piastrella levigata

Piastrella in ceramica generalmente non smaltata la cui superficie è sta sottoposta ad un trattamento meccanico di rimozione controllata dello strato più superficiale, in modo da impartire brillantezza alla superficie.

Piastrella rettificata

Piastrellaia ceramica i cui lati sono stati sottoposti a lavorazione meccanica allo scopo di migliorarne uniformità rettilineità ed ortogonalità.

Posa a Boiacca

Posa a malta cementizia, che prevede l’applicazione sullo strato di malta, prima della posa delle piastrelle, di un sottile strato di pastina o boiacca ( miscela di acqua e cemento )

Posa a spolvero

Posa a malta cementizia, che prevede l’applicazione sullo strato di malta prima della posa delle piastrelle, sei un sottile strato di cemento. La successiva battitura con abbondante bagnatura assolve alla funzione di mettere a disposizione dello spolvero l’acqua necessaria alla sua idratazione.

Posa con doppia spalmatura

Applicazione dell’adesivo sulla superficie di posa e sul rovescio delle piastrelle, in modo da assicurare la compattezza dello strato di adesivo ( letto pieno ). Lo strato combinato di adesivo non deve eccedere lo spessore massimo raccomandato. Le piastrelle sono quindi posate prima che si formi una pellicola sulla superficie dell’adesivo.

Posa con fughe continue

Disegno di posa con fughe l’una sul prolungamento dell’altra, in corrispondenza di entrambi gli assi della piastrellatura.

Posa diretta

Installazione della piastrellatura, in adesione, direttamente su un supporto strutturale.

Posa in Adesione

Piastrellatura a pavimento installata realizzando, eventualmente mediante idoneo promotore di adesione, condizioni di aderenza fra la malta ed il supporto.

Posa in diagonale

Posa con i lati della piastrella inclinati di 45% rispetto all’asse di riferimento della superficie.

Posa in parallelo

Disegno di posa con un lato parallelo all’asse di riferimento della superficie.

Posa in singola spalmatura

Applicazione dell’adesivo unicamente sulla superficie di posa generalmente con una spatola liscia al fine di ottenere uno strato uniforme, e spalmatura con una spatola dentata. Le piastrelle sono quindi posate prima che si formi una pellicola sulla superficie dell’adesivo.

Primer

Materiale fluido applicato nella forma di uno strato sottile avente la funzione di rendere il supporto idoneo alla posa, isolando eventualmente l’adesivo da un contatto diretto con la superficie del supporto, riducendo l’assorbimento del supporto stesso ed eventualmente consolidando la superficie di posa.

Rettifica

La rettifica è un procedimento mediante il quale i bordi delle piastrelle vengono perfettamente squadrati per creare un effetto “pietra naturale”.

Stuccatura

Operazione di riempimento delle fughe, o anche riempimento delle fughe applicate.

Tono

Il tono è la tonalità di colore che caratterizza un determinato lotto di piastrelle. 

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner